Gaeta: notte di San Lorenzo
Scritto da redazione web il August 09 2008 23:23:18
Notte di stelle cadenti in Via Annunziata
Di Ciaccio:
“Questa strada sta recuperando vitalità e importanza”
 

Domenica 10 agosto si svolgerà un’interessante iniziativa a carattere scientifico relativa alla notte di San Lorenzo, notoriamente definita la “notte delle stelle cadenti”.


News Estesa

 

Domenica 10 agosto si svolgerà un’interessante iniziativa a carattere scientifico relativa alla notte di San Lorenzo, notoriamente definita la “notte delle stelle cadenti”. In Via Annunziata il Comune di Gaeta, l’Associazione Via Annunziata e la Compagnia delle Vele organizzano, a partire dalle ore 22, un evento durante il quale famosi astronomi ed astrofisici accompagneranno i visitatori lungo un percorso che permetterà di approfondire le conoscenze intorno al fenomeno delle stelle cadenti, molto diffuso in questi giorni, rivelandone cause, significati ed aspetti visivi.

 

“Altri motivi di interesse renderanno la serata piacevole, come ad esempio l’intrattenimento musicale che si svolgerà lungo lo splendido scenario di Via Annunziata che, mai come quest’anno, sta recuperando una vitalità culturale per merito delle associazioni e della Fondazione Armonia che sta curando la mostra sul Balletto Russo presso l’ex Caserma Cosenz – dichiara l’Assessore alla Cultura Salvatore Di Ciaccio - I risultati sono visibili sottoforma di un incremento notevole del numero delle persone che transitano per questa strada apprezzandone la bellezza ed i contenuti, indicando all’Amministrazione che cultura, bellezza e qualità rappresentano un valore aggiunto per Gaeta”.

 

“Le osservazioni astronomiche si potranno seguire dalla terrazza della Biblioteca Comunale in Via Annunziata 7, che durante la serata effettuerà un’apertura straordinaria della mostra sulla Via Flacca, curata dal Comune di Gaeta e dal Centro Storico Culturale – prosegue l’assessore - Si celebrano quest’anno i 50 anni dall’apertura di questa importantissima arteria che permise di eliminare lo storico isolamento del Basso Lazio ed immetterlo nel circuito turistico favorendo così lo sviluppo di realtà importanti come Gaeta e Sperlonga. Purtroppo da allora null’altro si è fatto per favorire una mobilità sostenibile, anzi è stata chiusa la ferrovia Formia-Gaeta, con le conseguenze di un traffico diventato ormai insostenibile e soffocante”.

 

“Da questo punto di vista la riattivazione della linea Formia-Gaeta permetterà di restituire alla bellissima Via Flacca l’originario valore di un’opera architettonica imponente, progettata dal compianto ingegnere Gastone Maresca, e di ridarle la funzione di strada panoramica – conclude Di Ciaccio - Infine a testimonianza dell’importante lavoro di valorizzazione culturale del territorio e delle opere letterarie presso la Biblioteca martedì 12 agosto alle ore 19 ci sarà la presentazione del libro «Il giardino di vetro» alla presenza dell’autrice Ivana Porcini”.