FORMIA: VELA E NON SOLO
Scritto da redazione web il August 15 2020 19:11:31
“Gruppo Sportivo Lega Navale Italiana Vela di Formia”

News Estesa

Il “Gruppo Sportivo Lega Navale Italiana Vela di Formia” qualifica ben 8 atleti ai Campionati Giovanili classi Laser e Optimist 2020-  La LNI Formia e Clean Sea Life

Images: lega navale.jpg

Riprende alla grande la stagione agonistica della Lega Navale Italiana di Formia dopo la lunga pausa forzata imposta dal Covid 19, con le qualificazioni ai Campionati Italiani Giovanili delle classi Optimist e Laser, svoltesi nelle acque del Lago di Bracciano.

Le qualifiche sono state un ritorno alle regate, che tutti hanno avvertito con ansia.Il 2020 era partito alla grande con 7 vittorie, nei 7 eventi a cui si era partecipato, nelle 2 classi giovanili più importanti e più numerose in termini di partecipanti. Il lungo stop ha rimesso in gioco tutte le certezze, azzerando i valori e i risultati precedenti. La FIV Lazio, per motivi di sicurezza, ha deciso di svolgere tutte le regate di selezione sul Lago di Bracciano, campo di regata particolarmente difficile e instabile, in cui i valori in acqua vengono spesso ribaltati da salti di vento e dalla difficoltà di mettere un campo di regata regolare.

Classe Optimist qualificati: JR Federico Sparagna, JR 2009 Claudio Crocco, Cadetti Niccolò Sparagna

Classe Laser qualificati: Radial under 19 Antonio D’Urso, 4.7  Domenico Noviello, Alice Consalvo, Alessandro Moro e Mario Trabucco (tesserato FIV CN Caposele, ma che si allena con la LNI Formia di cui è anche socio).

I primi a scendere in acqua,guidati dal socio e tecnico FIV Emilio Civita,sono stati i 5 atleti della squadra agonistica Optimist, che hanno regatato negli ultimi 2 fine settimana di luglio in ben 11 prove, caratterizzate da venti leggeri ed instabili da nord con frequenti salti a ovest,a volte anche di 90°.Queste condizioni sin dal primo giorno hanno portato risultati alterni degli atleti Formiani, meno avvezzi dei Team romani, di casa sul lago, a un campo di regata che avrebbe dovuto portare all’annullamento di alcune prove. Tutti i ragazzi della categoria Jr hanno registrato parziali tra i primissimi, nel caso di Federico Sparagna anche 2 primi, ma anche risultati molto lontani dalle loro reali possibilità. Lo sport e la vela sono anche questo, ma dispiace in particolare per la non qualificazione per pochi punti dei 2 atleti più grandi Lorenzo Macari e Roberta Meschino, in procinto di cambiare classe velica.

Negli juniores arriva la qualifica di Federico Sparagna, che ricordiamo l’anno scorso aveva vinto le qualificazioni con 7 primi e un secondo. Ottima anche la qualificazione di Claudio Crocco - atleta più giovane della compagine JR - che si qualifica come secondo agli Italiani categoria 2009.

Nella categoria cadetti il vicecampione Italiano, Niccolò Sparagna domina, vincendo le selezioni, nonostante la rottura del piede dell’albero nella penultima giornata.La fluidità con cui Niccolò ha vinto nelle prove senza problemi tecnici, fa sperare per gli Italiani, anche se si troverà a competere con atleti più ostici, con cui da oltre una stagione si batte alla pari.

Per tutti gli Optimist adesso appuntamento al Garda dal 27 agosto al 3 settembre.

I primi di agosto hanno visto in acqua gli atleti dei Laser, anche con loro il lago è stato avaro di vento, sempre incostante, e nelle 4 prove, guidati dal socio e tecnico FIV Emanuele Montagna, si è badato al risultato cercando di rischiare il meno possibile. Il risultato è arrivato per 5 su 6 dei ragazzi, nonostante non fosse scontato.

Il sistema delle qualifiche per la classe Laser non è diretto come per l’Optimist, difatti sono riservati alcuni posti dalla classifica nazionale e altri da quella zonale.

Nella categoria 4.7 Domenico Noviello, il migliore del gruppo a livello zonale come terzo assoluto, entra dalla ranking nazionale, un grande risultato per lui che è tra i migliori atleti a livello nazionale nell’anno 2020.

Dalla classifica zonale entrano con risultati in crescita Mario Trabucco (tesserato CNC), Alice Consalvo che dopo un anno di Laser entra tra le migliori atlete femminili della zona e Alessandro Moro che centra la qualificazione con determinazione.Resta fuori per poco l’atleta dello YCGaeta EVS Antonio D’Arienzo, un vero peccato per lui, meno esperto, ma in continua costante crescita.

Nella categoria Radial entra Antonio D’Urso, per lui - campione regionale per 2 anni consecutivinella categoria 4.7 - era l’esordio nella categoria superiore, dove attualmente pur essendo tra i più giovaniriesce a centrare subito la qualificazione,piazzandosi tra i primissimi, facendo sperare in futuri risultati.

I prossimi appuntamenti per i Laser sono un clinic di preparazione agli Italiani con l’olimpionico Michele Regolo e a metà settembre gli italiani giovanili a Salerno.

Per le ulteriori attività che la LNI Formia porta avanti nella diffusione della cultura del mare, presso la Sede della LNI Formia presso il Klaton Beach Hotel, mercoledì 12 agosto, molto partecipato è stato l’incontro con Emilio Rota, referente dell’Associazione Clean Sea Life. L’associazione, che opera sotto la bandiera dell’Unione Europea, si occupa di proteggere il mare con numerosi progetti di tutela ambientale. Anche ai numerosi atleti e ai soci intervenuti, nonché ai più piccoli della scuola vela, Clean Sea Life ha spiegato che basta davvero poco per proteggere il nostro ambiente marino, quello che serve è solo la nostra attenzione e passare parola. A tutti i presenti è stato fatto omaggio di una borraccia termica.

Images: lega navale 2.jpg