L'ANA DICHIARA LO STATO DI AGITAZIONE DEGLI AMBULANTI
Scritto da redazione web il July 06 2019 23:30:10
NOTA A.N.A.

News Estesa
NOTA ASSOCIAZIONE NAZIONALE AMBULANTI

IL GOVERNO, CON IL "DECRETO CRESCITA", HA AGGRAVATO LA SITUAZIONE PER GLI AMBULANTI.

SE UN AMBULANTE NON VERSA, OPPURE HA UN RITARDO CON LA TOSAP, I COMUNI POSSONO REVOCARGLI O NON RINNOVARGLI LE CONCESSIONI  *I COMUNI  COSÌ POSSONO TOGLIERGLI IL LAVORO E LA SUA UNICA FONTE DI REDDITO*. 

COSI È STATO DECISO  NEL *"DECRETO CRESCITA".*

L'A.N.A E DA TEMPO CHE STA CONDUCENDO IN TUTTA L'ITALIA UNA GRANDE BATTAGLIA PER *LA RIDUZIONE DELLA TOSAP E DELLA COSAP.* PIÙ CHE ESAGERATA IN MOLTISSIMI COMUNI PER ERRORI (chissà) DI CALCOLO.

Chiediamo TARIFFE GIUSTE, EQUE, PAGAMENTI RATEIZZATI E MAGARI GIORNALIERI.

ABBIAMO CHIESTO DI LIMITARE IL POTERE DELLE *SOCIETÀ CONCESSIONARIE* CHE APPLICANO IN MANIERA DISTORTA I TRIBUTI COMUNALI.

ABBIAMO CHIESTO *L'UNIFICAZIONE DEI TRIBUTI E LA SEMPLIFICAZIONE FISCALE*.

*DA SUBITO L’A.N.A. CHIARISCE CHE NON È DALLA PARTE DEI FURBETTI E CON QUESTO CHIEDE IL TEMPO NECESSARIO PER SISTEMARE E UNIFICARE TOSAP E COSAP ALLE GIUSTE TARIFFE E CON LA DOVUTA RATEIZZAZIONE*

UNA *TASSA UNICA* CHE SEMPLIFICASSE GLI ADEMPIMENTI DEI PICCOLI AMBULANTI.

ABBIAMO CHIESTO L'ISTITUZIONE DI UN *FONDO DI SOLIDARIETÀ PER INDENNIZZARE GLI AMBULANTI PER I DANNI SUBITI DA CALAMITÀ NATURALI.*

ABBIAMO CHIESTO LO *STOP ALLE LICENZE PER NUOVI CENTRI COMMERCIALI.*

ABBIAMO CHIESTO DI METTERE FINE ALLO *SPRECO DI SOLDI DA PARTE DELLE CAMERE DI COMMERCIO.* 

ED INVECE TRA *INVII TELEMATICI E LOTTERIE DEI SCONTRINI* CI TROVIAMO DAVANTI A NUOVI E PESANTI ADEMPIMENTI 

MILIONI DI EURO CHE LE VECCHIE ASSOCIAZIONE DILAPIDANO IN CORSI, FIERE, FESTE, CONVEGNI, VIAGGI E SOCIETÀ.

SOLDI NOSTRI. SOLDI PUBBLICI VERSATI DAGLI AMBULANTI E DEI COMMERCIANTI USATI PER SCOPI POCO CHIARI.                 

Infine: OCCORRE DARE REGOLE CERTE A TUTTE LE REGIONI CON *IL RINNOVO AUTOMATICO DELLE CONCESSIONI,* LA POSSIBILITÀ DI AFFIDAMENTO IN GESTIONE E *IL SALVATAGGIO DELLE 300 CONCESSIONI DEGLI AMBULANTI DELLA EMILIA ROMAGNA* CHE RISCHIANO DI PERDERLE DOPO I BANDI DELLA DIRETTIVA BOLKESTEIN.

*DI TUTTO QUESTO NON C'È TRACCIA NEL DECRETO CRESCITA*

SIAMO RIMASTI INASCOLTATI.

L'A.N.A. INVITA PERTANTO TUTTI GLI AMBULANTI A TENERSI PRONTI AD UNA *GRANDE MOBILITAZIONE PER DIFENDERE I MERCATI E LE FIERE* DA CHI LI VUOLE AMMAZZARE CON POLITICHE SBAGLIATE.

*IN QUESTO PERIODO IL PENSIERO DI A.N.A. E UNO SOLO* CHE IN QUESTO MOMENTO TUTTE LE ASSOCIAZIONI NO BOLKESTEIN SI RI METTANO SEDUTI INTORNO AD UN TAVOLO PER DECIDERE INSIEME SOTTOSCRIVENDO UN’UNICA RICHIESTA DA CONSEGNARE AL GOVERNO E LAVORARE SU INIZIATIVE UNITARIE DECIDENDO ANCHE UNA FUTURA PROSSIMA DATA PER UNA POSSIBILE GRANDE MANIFESTAZIONE COME GIÀ FATTO IN PRECEDENZA NELLA LOTTA ALLA BOLKESTEIN 

*CONTE, DI MAIO E SALVINI* ASCOLTINO LA VOCE ORMAI SEMPRE PIÙ DISPERATA DEGLI AMBULANTI E CORREGGANO AL PIÙ PRESTO QUESTE DECISIONI.      

PERCHÉ SINCERAMENTE LA PAZIENZA DEGLI AMBULANTI SI STA ESAURENDO.

IL Direttivo Nazionale dell'ANA

Images: mercato.jpg